Blog

Un impianto elettrico installato in un capannone industriale è fornito di dichiarazione di conformità. Per dimenticanza il datore di lavoro non ha inviato all’ISPESL (Inail) ed all’ARPA/ASL la dichiarazione di conformità entro i 30 giorni regolamentari. Le verifiche periodiche hanno inizio a partire dalla data di invio o dalla data di rilascio della dichiarazione di conformità?

Da |07/07/2016|

L’inizio delle verifiche periodiche si ha a partire dalla […]

Commenti disabilitati su Un impianto elettrico installato in un capannone industriale è fornito di dichiarazione di conformità. Per dimenticanza il datore di lavoro non ha inviato all’ISPESL (Inail) ed all’ARPA/ASL la dichiarazione di conformità entro i 30 giorni regolamentari. Le verifiche periodiche hanno inizio a partire dalla data di invio o dalla data di rilascio della dichiarazione di conformità?

In un locale utilizzato da un’associazione sportiva senza fini di lucro è stato installato un nuovo impianto elettrico. L’associazione non ha lavoratori subordinati ma soltanto soci che usufruiscono della struttura. In questo caso l’impianto è sottoposto agli obblighi del DPR 462/01?

Da |03/07/2016|

Fermo restando che l’impianto deve essere fatto a regola […]

Commenti disabilitati su In un locale utilizzato da un’associazione sportiva senza fini di lucro è stato installato un nuovo impianto elettrico. L’associazione non ha lavoratori subordinati ma soltanto soci che usufruiscono della struttura. In questo caso l’impianto è sottoposto agli obblighi del DPR 462/01?

Esiste l’obbligo delle verifiche periodiche previste dal DPR 462/2001 per gli ambulatori medici veterinari?

Da |01/07/2016|

L’obbligo delle verifiche periodiche previste dal DPR 462/01 esiste […]

Commenti disabilitati su Esiste l’obbligo delle verifiche periodiche previste dal DPR 462/2001 per gli ambulatori medici veterinari?

Le verifiche e i controlli degli impianti di messa a terra, affidati con decreto del Ministero del Lavoro ad alcuni Enti o aziende ai sensi del DPR 547/55 e dal decreto ministeriale 3 aprile 1957, continuano a mantenere la propria validità in base al nuovo DPR 462/01, oppure devono anch’essi rivolgersi ai verificatori indicati nel citato DPR.

Da |30/06/2016|

Le verifiche di cui al DM del Ministero del […]

Commenti disabilitati su Le verifiche e i controlli degli impianti di messa a terra, affidati con decreto del Ministero del Lavoro ad alcuni Enti o aziende ai sensi del DPR 547/55 e dal decreto ministeriale 3 aprile 1957, continuano a mantenere la propria validità in base al nuovo DPR 462/01, oppure devono anch’essi rivolgersi ai verificatori indicati nel citato DPR.

Anche alla luce dell’entrata in vigore del nuovo regolamento relativo agli impianti di terra ed impianti elettrici in luoghi pericolosi (DPR 462/01), si vuol sapere se in una attività alimentata con cabina di trasformazione propria, l’impianto di messa a terra (soggetto a verifica), anche in riferimento alla norma CEI 11-1, è solo quello relativo alla protezione da tensioni di contatto (e passo) del lato di impianto in media/alta tensione e cioè dispersori e conduttori di terra o l’impianto di terra (e la relativa verifica) riguarda anche il lato bassa tensione e cioè conduttori di protezione e dispositivi automatici per l’interruzione del circuito in caso di guasto).

Da |28/06/2016|

La verifica si riferisce all’intero impianto di protezione dai […]

Commenti disabilitati su Anche alla luce dell’entrata in vigore del nuovo regolamento relativo agli impianti di terra ed impianti elettrici in luoghi pericolosi (DPR 462/01), si vuol sapere se in una attività alimentata con cabina di trasformazione propria, l’impianto di messa a terra (soggetto a verifica), anche in riferimento alla norma CEI 11-1, è solo quello relativo alla protezione da tensioni di contatto (e passo) del lato di impianto in media/alta tensione e cioè dispersori e conduttori di terra o l’impianto di terra (e la relativa verifica) riguarda anche il lato bassa tensione e cioè conduttori di protezione e dispositivi automatici per l’interruzione del circuito in caso di guasto).

In una scuola il datore di lavoro è il dirigente scolastico, quindi lui dovrebbe denunciare l’impianto di terra, ma abitualmente il proprietario dell’immobile e quindi degli impianti elettrici, non è il Ministero della pubblica istruzione ma un altro ente (Comune, Provincia, ecc.) che difficilmente consegna la dichiarazione di conformità (ove esistente) al dirigente scolastico.Come si procede?

Da |26/06/2016|

La procedura del DPR 462/01 deve essere attivata dal […]

Commenti disabilitati su In una scuola il datore di lavoro è il dirigente scolastico, quindi lui dovrebbe denunciare l’impianto di terra, ma abitualmente il proprietario dell’immobile e quindi degli impianti elettrici, non è il Ministero della pubblica istruzione ma un altro ente (Comune, Provincia, ecc.) che difficilmente consegna la dichiarazione di conformità (ove esistente) al dirigente scolastico.Come si procede?

Un impianto elettrico realizzato in uno stabilimento industriale è dotato di dichiarazione di conformità rilasciata dall’installatore al termine dei lavori. Lo stabilimento industriale è rimasto inutilizzato per alcuni anni e successivamente affittato ad una officina metalmeccanica. I tempi di effettuazione della verifica per campionatura dell’impianto e delle verifiche periodiche devono essere conteggiati a partire dalla data della dichiarazione di conformità o dalla data dell’inizio delle attività?

Da |24/06/2016|

Le date di effettuazione delle verifiche per campionatura (ISPESL […]

Commenti disabilitati su Un impianto elettrico realizzato in uno stabilimento industriale è dotato di dichiarazione di conformità rilasciata dall’installatore al termine dei lavori. Lo stabilimento industriale è rimasto inutilizzato per alcuni anni e successivamente affittato ad una officina metalmeccanica. I tempi di effettuazione della verifica per campionatura dell’impianto e delle verifiche periodiche devono essere conteggiati a partire dalla data della dichiarazione di conformità o dalla data dell’inizio delle attività?

Nel giugno del 2001 è stato realizzato un nuovo impianto elettrico per un piccolo autosalone (220 m2, con obbligo di progetto – ambiente ordinario). All’epoca l’attività non aveva lavoratori dipendenti. Nella primavera 2002 è stato assunto un impiegato. Quali obblighi deve assolvere il datore di lavoro ai sensi del DPR 462/01 circa l’omologazione dell’impianto di terra e le verifiche periodiche, nei confronti di ASL ed ISPESL ?

Da |22/06/2016|

Il datore di lavoro, per quanto riguarda la protezione […]

Commenti disabilitati su Nel giugno del 2001 è stato realizzato un nuovo impianto elettrico per un piccolo autosalone (220 m2, con obbligo di progetto – ambiente ordinario). All’epoca l’attività non aveva lavoratori dipendenti. Nella primavera 2002 è stato assunto un impiegato. Quali obblighi deve assolvere il datore di lavoro ai sensi del DPR 462/01 circa l’omologazione dell’impianto di terra e le verifiche periodiche, nei confronti di ASL ed ISPESL ?

Il proprietario di un immobile adibito ad uso civile nel quale non operano lavoratori subordinati cosa deve fare della dichiarazione di conformità che gli ha rilasciato l’installatore?

Da |20/06/2016|

Gli impianti adibiti esclusivamente ad uso civile, e nei […]

Commenti disabilitati su Il proprietario di un immobile adibito ad uso civile nel quale non operano lavoratori subordinati cosa deve fare della dichiarazione di conformità che gli ha rilasciato l’installatore?

Nel DPR 462/01 la dichiarazione di conformità deve essere relativa unicamente ad un solo impianto (terra, fulmini, esplosione) oppure un’unica dichiarazione sostituisce contemporaneamente i modelli A, B e C abrogati?

Da |18/06/2016|

E’ bene ricordare che le verifiche sono tre (ex […]

Commenti disabilitati su Nel DPR 462/01 la dichiarazione di conformità deve essere relativa unicamente ad un solo impianto (terra, fulmini, esplosione) oppure un’unica dichiarazione sostituisce contemporaneamente i modelli A, B e C abrogati?